Di uno di noi.

Cagliari, pomeriggio, autobus linea PF.
Salgono due tizi più sui quaranta che sui trentacinque, uno in tuta da ginnastica, l’altro in abito e camicia. Canticchiano una canzone di Adriano Celentano.
– Questa è la storia…
– Di uno di noi…
– Oh Massi ma la chiamiamo la dottoressa?
– Aspe’ che prendo il telefono. Dammi il numero.
– Tre, tre, nove…
– Tre, tre, nove…
– Sessantatré…
– Sei tre…
– Appu nau sessantatré.
– Eh. Sei tre. Sa propriu cosa.
– Squilla?
– Squilla.
– Questa è la storia…
– Di uno di noi…
– Non risponde?
– Oh, la ghe è una dottoressa. Sarà impegnata.
– Non risponde?
– Squilla e basta.
– Oh Massi. Isbo’ cussa pivella.
– Begli occhi.
– Belle gannedde.
– Eh, bel vestito anche.
– La volevi senza vestito?
– Già ne lascia alla dottoressa.
– Itt’è? Lèggia?
– No, macché.
– La stai chiamando?
– Ti ho detto che non risponde.
– Questa è la storia…
– Di uno di noi…

 

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail
Tagged with:
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Set your Twitter account name in your settings to use the TwitterBar Section.