Diciamoglielo.

Quando tira un po’ di vento, il posacenere serve a ben poco. La cenere vola via, si sparge dappertutto, si posa ovunque tranne che sul posacenere, appena tira un po’ di vento. Sarebbe più opportuno chiamarlo posacicche, perché le cicche, una volta che le posi, non volano via, nemmeno se tira un po’ di vento. Se tira molto vento, nondimeno, è probabile che anche le cicche si posino ovunque tranne che sul posacicche. Un discorso a parte, invece, merita il posaposate. E anche il posacose. Sul posacose, per esempio, ci si possono posare molte cose, anche gli accenti di una parola, volendo. Se poi uno l’accento lo vuole posare sulla quartultima sillaba, affari suoi. Lo sanno tutti che se le porta via il vento, le bisdrucciole.

 

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail
Tagged with:
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Set your Twitter account name in your settings to use the TwitterBar Section.