Esercizi per stare fermi.

Vuoi per quelle due arance che mi fissano dalla fruttiera, vuoi per gli occhiali che non si trovano, vuoi per quei riflessi sul vetro della finestra, vuoi per il quadro storto, vuoi per quel ritornello che mi risuona nella testa da quando mi sono svegliato, vuoi per la sensazione di camminare in groppa a un bufalo d’acqua, vuoi per un sacco di altre cose, secondo me mi sto rincoglionendo, ma di un rincoglionimento che ancora non ho capito se posso discuterne con il primo che passa o se invece è meglio che me ne stia da una parte a farmi i cazzi miei.

 

 

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Set your Twitter account name in your settings to use the TwitterBar Section.