Natale (9).

Cagliari, piazza Garibaldi, ore 18.35, vigilia di Natale.
Lei, età indefinibile, forse quarantacinquenne, è seduta su una panchina e parla al telefono.
– Pronto? Mi senti? Ah. Ciao. Allora sei vivo. Eh. Sì, sì. Se non ti chiamo io. Tu no, eh? Non farti sentire, mi raccomando. Bellisceddu chi sesi. Sì, sì. Non mi chiamare mai, eh. Comunque volevo dirti una cosa. Sì, sì. Volevo dirti una cosa. Sì, sì. Niente. Volevo dirti di andare a cagare.

 

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail
Tagged with:
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Set your Twitter account name in your settings to use the TwitterBar Section.