Qualcosa che non ero sicuro di.

Poco fa in cucina c’era una mela che mi guardava. Al che le ho detto: Cara mela, adesso ti mangio. Aveva una buccia così, un po’ malandata, perciò l’ho lavata. Sono rimasto un paio di minuti a lavare la mela sotto l’acqua corrente, poi mi sono detto: Mi sa che facevo prima a sbucciarla. Perciò l’ho sbucciata. E dopo averla sbucciata, la mela mi ha guardato e mi è sembrato che volesse dirmi qualcosa, e ho capito che forse mi voleva dire qualcosa che non ero sicuro di voler sentire, che secondo me mi stava prendendo per il culo.

 

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Set your Twitter account name in your settings to use the TwitterBar Section.