Quattro volte forse cinque.

Questa mattina mi sono alzato che già mi giravano. Non mi ricordo per quale motivo ma già mi giravano a sufficienza. Poi da sopra hanno iniziato a battere e picconare col martello pneumatico. Trrrrr-trrrr-bam-baaam-baaam-bam. Pausa. Trrrrr-tukrrr-tukrrr-baaam-baaam. Altra pausa. Vrrrr-vrrrwwoo-tuuuugh-baaaam-kraaaak. Come se non bastasse, qualche istante dopo hanno suonato al citofono e mi ha risposto un tizio che voleva farmi aderire a non so quale iniziativa contro gli imbrogli telematici. Quindi sono andato in cucina e ho acceso la tv e ho sentito questo giornalista che in un minuto e mezzo ha detto quattro volte la parola “movida”, forse cinque. Quattro volte, forse cinque, in un minuto e mezzo. Mi sono affacciato alla finestra e avevo una tale voglia di urlare che un gatto da sotto mi ha guardato e gli ho detto miao.
 
 
IMG_1506

 
 
 

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail
Tagged with:
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

PageLines Framework

PageLines Framework

Rock The Web!

Rock The Web!

Set your Twitter account name in your settings to use the TwitterBar Section.