Sbagliato.

Credo sia arrivato il momento: bisogna dire le cose come stanno. Bisogna avere il coraggio di dire le cose come stanno. E anche dove stanno. Perché a volte il problema è capire dove stiano, le cose, non solo come stiano.
Io penso che le cose stiano nel posto sbagliato.
Com’è che stiano nel posto sbagliato, questa sì che è una bella domanda.
Se la risposta si trovasse in una canzone compiacente, o in fuoco fatuo, o in un paio di scarpe blu lucidate a specchio, vedremmo pagine bianche fluttuare sensuali tra pigre luci e teschi consunti.
Se.
Ma – diciamo pure le cose come stanno – troppo vasto è l’abisso senza confini.

 
bulblightfoto

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail
Tagged with:
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

PageLines Framework

PageLines Framework

Rock The Web!

Rock The Web!

Set your Twitter account name in your settings to use the TwitterBar Section.