Settembre (1).

Ah, settembre.
A volte settembre sembra marzo, altre maggio. Invece è proprio settembre, c’è poco da dire. Te ne accorgi, quando arriva settembre, ché l’aria è proprio settembrina. Eh, già. A settembre si medita. Sì, si medita. Mentre ridere si ride a giugno, e a marzo si ridacchia. A settembre no, a settembre si medita.
E insomma. Tant’è, c’è poco da dire.
A settembre ci si sveglia pensierosi. Gonfi di pensieri pensierosi. Animati da idee pensierose. In lunghe giornate pensierose. Eh, già. Le cose vanno proprio così. Tanti pensieri, a settembre. Un’officina di pensieri.
E insomma. Tant’è, c’è poco da dire.

 

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail
Tagged with:
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Set your Twitter account name in your settings to use the TwitterBar Section.