Una foto del tuo matrimonio (6/4/88).

Apro gli occhi e vedo T. che mi guarda dai vetri della finestra. Poi T. scompare. Chiudo gli occhi. Li riapro. Appare A. che sorride. Poi anche A. scompare. Chiudo gli occhi. Li riapro. Appare G. che dai vetri della finestra mi fa un cenno con la mano. Chiudo nuovamente gli occhi. Penso che dovrei riaprirli. Li riapro e vedo T. con un berretto da alpino e una scure in mano. Poi appaiono anche A. e G. e tutti e tre urlano “Yuh-uh”. Chiudo gli occhi e loro continuano a urlare “Yuh-uh”. Riapro gli occhi. Arrivano due infermiere. Mi chiedono se ho bisogno di qualcosa. Chiudo gli occhi. Li riapro. Le due infermiere sorridono e urlano “Yuh-uh”. Una di loro mi chiede “Serve nulla?”. Chiudo gli occhi e dico che T. potrebbe farsi male con quella scure.

 

 

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail
Tagged with:
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Set your Twitter account name in your settings to use the TwitterBar Section.