Diari del Canada (7)

Diari del Canada (7). Aeroporto di Montréal, uffici auto a noleggio. Al banco c’è un tizio, avrà trentacinque anni, i capelli scuri e ben pettinati. Dice di essere libanese. Guarda i nostri documenti. Sorride. – Ah, italiani! – dice. – Già. – Piace Italia. Piace canzoni italiane. – Conosci cantanti italiani? – Piace Adriano Celentano….

Diari del Canada (6)

Diari del Canada (6). Negli alberghi canadesi, proprio alberghi a tre, quattro stelle, non pensioni scalcinate o vecchie stamberghe, nei bagni in camera non c’è il bidet. In genere sono camere spaziose, con letti grandi e confortevoli, e i bagni sono dotati di tutte le comodità. Ma manca il bidet. Il servizio è efficiente, nulla…

Diari del Canada (5)

Diari del Canada (5). In Canada, nell’Ontario, non ho visto una sola giubba rossa. Non ho visto neanche il Comandante Mark. E dei Lupi dell’Ontario nemmeno l’ombra. Non so com’è ma mi è salito un groppo di delusione. Sono rimasto così deluso e contrariato che mi sono rifiutato di assaggiare lo sciroppo d’acero.    …

Diari del Canada (4)

Diari del Canada (4). In Canada le strade sono larghe, belle larghe. Strade a tre, quattro, sei corsie. Gli automobilisti rispettano il codice stradale e il limite di velocità. Sono tutti diligenti e il traffico sembra regolato da un ordine scientifico. Stiamo percorrendo questa strada a tre corsie alla periferia di Sudbury, Ontario, e a…

Diari del Canada (3)

Diari del Canada (3). Toronto, Chinatown, mattina. Il negoziante ha una specie di voglia sulla guancia. – Where are you from? – mi chiede. – Sardegna. – Oh, Spain is beautiful! – …      

12