Anche quando sono lontano

Anche quando sono lontano.

Era da tanto che non mi spedivo una cartolina, almeno due anni e mezzo. E allora ieri me ne sono spedita una con su scritto “Qui è molto bello. Ti penso sempre. Ciao”. Il tabaccaio che mi ha venduto il francobollo, un uomo smilzo e col naso a becco, l’ho lasciato che discuteva con un tizio, diceva che gli sta sui nervi la gente che sbuccia l’uva prima di mangiarla.









Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.