Fammici pensare

Fammici pensare.

– Quindi scrivi?
– Sì, diciamo di sì, scrivo.
– Sei un giornalista?
– Una cosa del genere.
– Che significa?
– Significa una cosa del genere.
– Allora sei uno scrittore?
– No. Non sono uno scrittore.
– Beh, ma mi hai detto che scrivi.
– Sì.
– Quindi devi essere per forza uno scrittore.
– Non faccio quasi nulla per forza.
– Hai pubblicato libri?
– Sì.
– Ah, però. Rizzoli?
– In che senso?
– L’editore, dico. Hai pubblicato con Rizzoli.
– No, no.
– Mondadori?
– No.
– Bompiani?
– No.
– Feltrinelli?
– No.
– Garzanti?
– No.
– Allora non sei uno scrittore.
– Una cosa del genere.
– Non sei nemmeno un giornalista.
– Una cosa del genere.
– Quindi sei soltanto una cosa del genere.
– Aspetta, fammici pensare.
– A che cosa?
– A una cosa del genere.
uovouovo

 

 

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.