Senza punte

Senza punte.

Dal cassetto sono spuntate le mie matite spuntate. Si sono messe in fila, tutte e dieci, e mi hanno detto: “Ce lo suoni l’inno, prima dell’incontro?”.
Quale incontro? mi sono chiesto. Non ricordavo alcun incontro.
A ogni modo, io l’inno gliel’ho suonato.
Purtroppo è andata come è andata. Ha vinto la squadra delle Roller.
Diciamo che l’allenatore ha azzeccato i cambi.

 

 

 

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.