• Home
  • /
  • Tag Archives:  arturo

Come hai trascorso l’estate

Come hai trascorso l’estate. Io, la mattina, quando mi alzo, se c’è una cosa che mi manca è il desiderio di accorciare le distanze tra il letto e il bagno. *** Perché mi chiami alle otto e dodici del mattino? Eh? *** L’ultimo appunto scritto su un residuo di foglio a righe è rimasto incastrato tra…

Cose che ho pensato (dodici)

Cose che ho pensato (dodici). 66. Una volta ho pensato di scrivere la storia di un uomo che si fotografava una volta al giorno per dieci anni di fila. Una sola foto, ogni giorno a mezzogiorno. Mi sembrava ci fosse molto da scrivere, su quest’uomo e sul fatto che avesse deciso di fotografarsi ogni giorno,…

Cose che ho pensato (undici)

Cose che ho pensato (undici). 61. Una volta ho pensato di aprire una sognoteca. 62. Una volta ho pensato che se c’è una cosa che mi infastidisce, anzi, che mi fa proprio incazzare, è quando qualcuno usa l’espressione “uomo di colore”. 63. Una volta ho pensato di mandarmi una cartolina con su scritto “Ciao, stammi…

Cose che ho pensato (dieci)

Cose che ho pensato (dieci). 56. Una volta ho pensato di farmi i capelli biondi, come Elton John. 57. Una volta ho pensato di farmi i capelli biondi come Elton John e di comprarmi un paio di occhiali da sole a forma di cuore, come quelli di Elton John. 58. Una volta ho pensato di farmi…

Cose che ho pensato (nove)

Cose che ho pensato (nove). 51. Una volta ho pensato di scrivere un racconto ambientato dentro un’automobile. Quando ho iniziato a pensarci non sapevo in quale direzione sarebbe andato. Sapevo soltanto che c’era un tizio dentro un’automobile e che l’automobile era ferma. Forse al semaforo. Forse lungo una strada deserta. Forse in città. Forse in…

C’è tempo

C’è tempo. Mi aveva detto Arturo osservando la luna da sopra una terrazza di fronte al mare. “C’è tempo”, aveva ripetuto. “Tempo per cosa?”, gli avevo chiesto io. “Perlopiù, dico, c’è tempo”, mi aveva risposto lui.   nella foto, ci sono anche i Rolling Stones    

Cose che ho pensato (otto)

Cose che ho pensato (otto). 46. 
Una volta ho pensato di bere tanta acqua. Arturo diceva sempre “Per stare bene devi bere tanta acqua”. Allora una mattina ero andato al supermercato e avevo comprato cinque confezioni da sei bottiglie d’acqua minerale naturale, quelle da due litri. Quand’ero rientrato a casa avevo bevuto una bottiglia intera….

Cose che ho pensato (sette)

Cose che ho pensato (sette). 41. Una volta ho pensato a quel tizio che durante un convegno sulla creatività, davanti a centinaia di persone, aveva detto “Non lasciatevi ingannare: la creatività è solo una questione di equilibrio”. Che mi ricordo che mi era venuta voglia di salire sul palco e di prenderlo a calci in…

Cose che ho pensato (sei)

Cose che ho pensato (sei). 36. Una volta ho pensato a quando Arturo si era fidanzato con due fidanzate. Una si chiamava Beatrice, l’altra Giuliana. Le due non si conoscevano e non sospettavano niente. Arturo era sereno, diceva di amarle entrambe. Una volta a Beatrice le aveva detto “Ti voglio sposare”. A Giuliana no, non…

Cose che ho pensato (tre)

Cose che ho pensato (tre). 21. Una volta ho pensato di fare il turista. Era maggio, faceva caldo, così ero uscito da casa vestito da turista: bermuda di cotone, camicia sgargiante, occhiali a specchio, scarpe comode e cappello di paglia, color crema. Il vicino affacciato alla finestra aveva scosso la testa “Ma come si è conciato?”, mi…

6789