• Home
  • /
  • Tag Archives:  dire

Diciamoglielo

Diciamoglielo. Quando tira un po’ di vento, il posacenere serve a ben poco. La cenere vola via, si sparge dappertutto, si posa ovunque tranne che sul posacenere, appena tira un po’ di vento. Sarebbe più opportuno chiamarlo posacicche, perché le cicche, una volta che le posi, non volano via, nemmeno se tira un po’ di vento….

Realtà aumentata

Realtà aumentata. Questa mattina camminavo per strada e a un certo punto mi sono imbattuto in due vecchi telefoni da ufficio, qualcuno li aveva buttati sul marciapiede a fianco ai cassonetti della spazzatura. Erano quel genere di telefoni che si usavano una ventina d’anni fa, dovevano aver vissuto una vita intensa, almeno così mi è…

Numero dispari e palindromo

Numero dispari e palindromo. Cagliari, panchina vicino al porto, dialogo tra ultrasessantenni. – E sa pensioni? – Lassa perdi. – Cioè? – Prima ti dicono una cosa. Poi te ne dicono un’altra. No si cumprendi nudda. Alla televisione hanno detto di andare su internet e fare il calcolo. – E ci sei andato? – Eia….

Cerchi nell’acqua

Cerchi nell’acqua. Ho inventato un’app che si scarica sul telefonino e uno basta che clicchi sullo schermo e di colpo i bagnanti sulla spiaggia spariscono. Siccome è un’app intelligente, anzi, intelligentissima, uno può anche selezionare e scegliere di far sparire i bagnanti sardi. E siccome è la più intelligente tra tutte le app, uno può…

Cose che ho pensato (quaranta)

Cose che ho pensato (quaranta). 217. Una volta ho pensato di fare il conto delle olive che ho mangiato in tutta la mia vita. E anche di quante pizze. E di quanti biscotti. E di quante fragole. E di quante uova. Quando l’ho detto a Arturo, a momenti gli andava di traverso il caffè.  

Correre e urlare

Correre e urlare. L’altro giorno in viale Sant’Avendrace è passato un tizio in bicicletta, correva e urlava: “Bastardo! Garrogna!”. Mi sono voltato, pensavo dicesse a me. Invece ha continuato a correre e a urlare: “Bastardo! Garrogna!”.  

Qualcosa che non ero sicuro di

Qualcosa che non ero sicuro di. Poco fa in cucina c’era una mela che mi guardava. Al che le ho detto: Cara mela, adesso ti mangio. Aveva una buccia così, un po’ malandata, perciò l’ho lavata. Sono rimasto un paio di minuti a lavare la mela sotto l’acqua corrente, poi mi sono detto: Mi sa…

Io no #20

Io no #20. No, no, no, no e no: cazzo, quante volte te lo devo dire? Io no.  

Breve trattato sulle motivazioni

Breve trattato sulle motivazioni. C’è stato un periodo che nessuno mi amava, nessuno mi voleva bene. E allora anch’io, mi era venuta una forma di rigetto verso l’umanità, una specie di nichilismo esistenziale che quando ci ragionavo e ci costruivo sopra un castello di pensieri e congetture mi sembrava anche una bella cosa, mi portava…

Da Bob Dylan all’Esorciccio

Da Bob Dylan all’Esorciccio. Al Festival di Sanremo c’è uno che ha fatto l’imitazione di Bob Dylan, una cosa parodistica. L’ho vista: non mi ha fatto ridere. Mi è venuto da pensare che in tv, già da un po’ di tempo, è tutto un pullulare di imitazioni, non tutte parodistiche. Poi mi sono venuti in mente…

123