• Home
  • /
  • Tag Archives:  giornalisti

Cose che ho pensato (dodici)

Cose che ho pensato (dodici). 66. Una volta ho pensato di scrivere la storia di un uomo che si fotografava una volta al giorno per dieci anni di fila. Una sola foto, ogni giorno a mezzogiorno. Mi sembrava ci fosse molto da scrivere, su quest’uomo e sul fatto che avesse deciso di fotografarsi ogni giorno,…

Come se nulla fosse

Come se nulla fosse. Si tratta di licenziamenti annunciati da tempo, è vero. Eppure. Eppure le lettere recapitate oggi a tre miei colleghi sono lettere che fanno molto, ma molto male. E non potrebbe essere altrimenti. Fanno affiorare tanti stati d’animo, tutti in una volta. Davvero troppi, per poterli gestire con lucidità e freddezza. Marilena,…

Smussando raspando lisciando raschiando e assottigliando

Smussando raspando lisciando raschiando e assottigliando. Dai. Scrivi. Sì, scrivo. Però scrivi tutto eh. Sì, sì, scrivo tutto. Devi scrivere le cose come stanno. Non star lì a limare. Non limo. Scrivo le cose come stanno. Così. Bene. Da dove comincio? Dalle tre teste di paglia? Comincia dal banchiere. Bene. Comincio dal banchiere. Occhio a…

In esilio

In esilio. – Gli intellettuali sono stronzi (…) hanno bisogno di sentirsi appagati. Vogliono sempre essere adulati, blanditi, vezzeggiati. Sono stronzi. – Parole sante. – Ne conosco parecchi, di intellettuali. Tutti stronzi. – E dei tuoi colleghi, che mi dici? I giornalisti. Begli stronzi pure loro, eh? – Sì, ma hanno il cervello meno fino….

Fuori registro

Fuori registro. Faccio il giornalista da quasi trent’anni e spero di svolgere, di aver svolto questo mestiere con attenzione, garbo e anche con molta curiosità nei confronti dei cambiamenti della professione; dalle innovazioni tecnologiche ai mutamenti della scrittura, alle nuove forme di linguaggio, ai nuovi stili. Se non si è curiosi e aperti alle novità…

L’inconsapevolezza del ridicolo.

L’inconsapevolezza del ridicolo. Lo so che dire grazie può sembrare banale, ma a volte anche la banalità è necessaria. Perciò voglio ringraziare tutti quelli che mi hanno inviato messaggi (pubblici e privati) di sostegno, di simpatia e di apprezzamento. E ringrazio in particolare Vito Biolchini, che è stato assai generoso offrendomi solidarietà, spazio e preziose…

Atto di dolore di un giornalista (iscritto regolarmente al sindacato)

Atto di dolore di un giornalista (iscritto regolarmente al sindacato). Mio Padrone, mi pento e mi dolgo O Padrone Tu che mi concedi la grazia e l’onore di poter lavorare ogni giorno nella Tua Azienda, nella Tua splendida azienda, anche se talvolta lo splendore noi non lo vediamo, noi, ciechi e umili dipendenti, perché non…