• Home
  • /
  • Tag Archives:  mi sembra

Periodare

Periodare. Mi sembra un periodo che la gente è incostante, quasi instabile, un periodo di quelli che la gente sembra avere l’umore che va a periodi, e in questo periodare stentato e smerlettato mi domando se sia opportuno usare il termine smerlettato, o se invece non sia più sensato evitare di sollevare continue eccezioni formali….

Dissociarsi

Dissociarsi. Mi sono alzato non dico di buonumore ma per lo meno con i coglioni che non giravano come al solito, diciamo ben disposto nei confronti dell’umanità e con un piglio da esistenzialista dissociato, più tendente alla spregiudicatezza che al significato astratto e precario della vita, e perfino starmene seduto a gambe incrociate o ritenermi…

Quanti sono?

Quanti sono? L’altro giorno, sulla pagina “Lettere e Opinioni” dell’Unione Sarda, è stato pubblicato un sms firmato da Ernesto, Cagliari. Scrive Ernesto: Camminando per Cagliari ogni cinque minuti incontro un extracomunitario: ma quanti sono? Mi sembra che nessuno abbia risposto alla domanda di Ernesto. Caro Ernesto, il conto è presto fatto. In un’ora incontri 12…

Librerie (1)

Librerie (1). Mi ricordo di alcune librerie di Cagliari che ora non ci sono più. Una si trovava all’angolo tra via Garibaldi e via Alghero, era una libreria molto bella, mi ricordo, adesso c’è un negozio di abbigliamento, mi sembra. Una si trovava all’angolo tra Piazza Gramsci e Via San Lucifero, anche quella mi piaceva…

Camomilla

Camomilla. Mi sembra di aver letto da qualche parte “l’aperistuzzichino”. Mi sembra. Poi controllo bene. Nel frattempo mi preparo una camomilla.  

Lui e il cane

Lui e il cane. Un tizio per strada ha urlato “Avevamo ragione noi!”. Erano lui e il cane e mi sembra non ci fosse nessun altro, a parte me.  

La pace nel mondo

La pace nel mondo. Mi sembra di aver sognato un sogno in cui portavo la pace nel mondo e tutti i capi di Stato mi regalavano casse di muggini e gamberoni, e poi liberalizzavo la cannabis e al tramonto al posto del sole c’era una boccia di pesci rossi.  

A furia

A furia. A furia di fare troppi ragionamenti mi sembra di avere iniziato a sragionare. Che magari non è una cosa preoccupante. Un po’ come guardare in faccia l’infattibile.  

Qualcosa che non ero sicuro di

Qualcosa che non ero sicuro di. Poco fa in cucina c’era una mela che mi guardava. Al che le ho detto: Cara mela, adesso ti mangio. Aveva una buccia così, un po’ malandata, perciò l’ho lavata. Sono rimasto un paio di minuti a lavare la mela sotto l’acqua corrente, poi mi sono detto: Mi sa…

12