• Home
  • /
  • Tag Archives:  settembre

Periodare

Periodare. Mi sembra un periodo che la gente è incostante, quasi instabile, un periodo di quelli che la gente sembra avere l’umore che va a periodi, e in questo periodare stentato e smerlettato mi domando se sia opportuno usare il termine smerlettato, o se invece non sia più sensato evitare di sollevare continue eccezioni formali….

Far finta di nulla

Far finta di nulla. Ieri mi è venuta una specie di capogiro, come una vertigine improvvisa, e per un attimo ho pensato “Vuoi vedere che sto perdendo la testa?”. L’immagine della mia testa che di colpo si stacca dal collo, casca per terra, rimbalza e inizia a rotolare sul pavimento, mi ha fatto pensare a…

Strizza l’occhio

Strizza l’occhio. Le zanzare ci parlano, comunicano con noi. Ieri notte ho unito le punture sulla mia gamba sinistra e alla fine è venuta fuori la faccia di Hemingway che fuma un sigaro e mi strizza l’occhio.      

Sono aperte le iscrizioni (4)

Sono aperte le iscrizioni (4). Purtroppo, anche quest’anno è successo che non si svolgeranno né il corso di Abbondanza Creativa, né il corso di Scrittura A Distanza, e nemmeno il seminario sulla Narrazione  Illimitata. Un vero peccato. Era tutto pronto. Le iscrizioni sono state aperte, poi sono state chiuse, poi sono state riaperte e quindi richiuse. Alla fine gli organizzatori hanno…

Vertigini

Vertigini. Una volta ho pensato di essere un Post-it®, che si scrive con la P maiuscola, il trattino prima di it e il simbolo del marchio registrato, perché Post-it® è un marchio registrato e depositato e se lo scrivessi senza il simbolo del marchio registrato e depositato potrebbe essere un reato, non ne sono sicuro, ma tra…

Tutte le mani

Tutte le mani. Cagliari, spiaggia del Poetto, primo pomeriggio. Sotto l’ombrellone: nonna, mamma, figlio di otto mesi, figlia di tre anni. La bambina è in piedi, mangia un tramezzino. Il più piccolo sta gattonando, si diverte a infilare le mani nella sabbia. La nonna, vigile e apprensiva, indica un probabile o imminente pericolo e urla….

Di nomi e di fatti

Di nomi e di fatti. L’altra sera, mentre camminavo e pensavo ai fatti miei, ho incontrato un tizio che conosco, si chiama Giacomo, e quando l’ho salutato gli ho detto “Ciao Carlo”. Dopo un po’ ci ho ripensato e solo allora mi sono reso conto di averlo chiamato Carlo, anziché Giacomo. Fatto sta che a…

Si può sapere?

Si può sapere? Poco fa ho sentito un tizio che urlava al telefono e diceva: – Perché ti ho telefonato? Eh? Si può sapere che cazzo voglio da te? Eh?    

Realtà aumentata

Realtà aumentata. Questa mattina camminavo per strada e a un certo punto mi sono imbattuto in due vecchi telefoni da ufficio, qualcuno li aveva buttati sul marciapiede a fianco ai cassonetti della spazzatura. Erano quel genere di telefoni che si usavano una ventina d’anni fa, dovevano aver vissuto una vita intensa, almeno così mi è…