Te lo chiedo per favore.

Non dire nulla, ti prego. Non dirmi nulla.
Resta così. Stai in silenzio ancora per un po’, ti supplico.
Quando l’eco delle parole sarà svanita, quando il suono dei verbi altisonanti, degli aggettivi fragorosi, dei discorsi vuoti di modi e tempi sarà sfumato, soltanto allora, dimmi che parlerai.
Promettimi che mi racconterai di questi giorni, del sangue, del fango e delle pietre, dell’acqua, del dolore e del peccato, di te che fino a ieri mi dicevi “Non sarò felice finché non lo sarai anche tu”.
Promettimi che andrà così. Non ti chiedo altro.

 

Immagine

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail
Tagged with:
 

9 Responses to Te lo chiedo per favore

  1. nanni erwitt ha detto:

    ….questa oggi serve a me.

  2. nanni erwitt ha detto:

    Non posso darti torto in effetti….mi approprio indebitamente di un’alternativa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

PageLines Framework

PageLines Framework

Rock The Web!

Rock The Web!

Set your Twitter account name in your settings to use the TwitterBar Section.