• Home
  • /
  • Tag Archives:  libertà

Correggimi se sbaglio

Correggimi se sbaglio. – Vedi – gli ho detto – adesso non facciamo altro che parlare di facebook e di twitter e delle loro implicazioni sociali, dei selfie e delle polemiche sui selfie, del livore e delle polemiche sul livore, dell’indignazione e della rabbia, dell’indignazione per chi si arrabbia e dell’indignazione per chi non si…

Più forte

Più forte. Ieri sera, mentre aspettavo l’autobus in via Alghero, a un certo punto è passato un tizio sulla settantina , indossava un cappello di paglia e spingeva uno di quei deambulatori per anziani, ma senza sedile. Fischiettava “Bandiera Rossa” e quando ha intonato il pezzo che fa “Evviva il comunismo e la libertà!” si…

Carteggi (4)

Carteggi (4). Ciao, ti scrivo per farti sapere che giovedì ho ricevuto la tua lettera. L’ho trovata una lettera rassicurante, nonostante sia tutt’altro che rassicurante ricevere una tua lettera, soprattutto di giovedì. E comunque non sopporto tutto ciò che è rassicurante. Nemmeno la libertà e la speranza sono rassicuranti, figurarsi una lettera. Per cominciare, le…

Cirri di malumori

Cirri di malumori. Mentre aspetto l’autobus e guardo le facce della gente e provo a immaginare ciò che passa per loro teste, mi sembra di scorgere tanti di quei malumori e di quei pensieri amari e infestanti che se qualcuno si prendesse la briga di raccoglierli e di tenerli insieme o di legarli con uno spago…

Fintantoché

Fintantoché. La mia personale teoria evolutiva sostiene che gli esseri umani non potranno definirsi consapevolmente liberi e felici fintantoché i loro piedi non raggiungeranno i sessanta centimetri di lunghezza.   nella foto, sassi    

Canguri d’un certo rango

Canguri d’un certo rango. M’è capitato di sentire Ermanno Olmi alla radio intervistato da non ricordo chi, ma si capiva che i due, Olmi e l’intervistatore, si trovavano al Salone del Libro, e se non si capiva, pazienza, a me è sembrato che fossero lì, a Torino. A ogni modo, a un certo punto Olmi…

Libertà

Libertà. “Ma ci son notti o pomeriggi o albe e anco tramonti, anche questo dovete imparare, che succede il Gran Miracolo, cioè arriva su quel rullo l’odore del Mare del Nord che spazza le strade e la campagna e quando arriva senti proprio dentro la salsedine delle burrasche e dell’oceano e persino il rauco gridolino…

La seconda paura

La seconda paura. Glauco mi chiama di buon mattino. La sua voce al telefono è concitata. – Che c’è? – gli chiedo. – Sto male. – È successo qualcosa di grave? – Sto malissimo. – Calma. Spiegami con calma – gli dico. – Ho fatto un sogno orribile – mi dice lui. – Un sogno?…