• Home
  • /
  • Tag Archives:  Cagliari

Della dittatura dei gasteropodi e dell’acqua potabile (edizione remix)

Della dittatura dei gasteropodi e dell’acqua potabile (edizione remix). Lasciate che vi racconti di come andò quella volta che Cagliari e la Sardegna rimasero senz’acqua potabile. Erano i giorni del voto. E per prima cosa decidemmo di boicottare le elezioni. Ci organizzammo in gruppi. I più moderati, travestiti da cozze e arselle, entrarono nei seggi e…

Quaderni del coprifuoco (27)

Quaderni del coprifuoco (27). L’altra notte c’è stato un terremoto al largo dell’Algeria. Pare che sia stato avvertito anche in Sardegna. Pare.Secondo me:a) se all’ora della scossa dormivi, non hai sentito niente: inutile millantareb) se dormivi e ti sei svegliato di soprassalto, è arrivato il momento di trovare un rimedio contro le apnee notturnec) se…

Quaderni del coprifuoco (26)

Quaderni del coprifuoco (26). Quella sensazione di meraviglia e di sorpresa che si diluisce in uno stato d’animo liberatorio per poi deflagrare in un gioioso sospiro di sollievo, nel momento in cui, dopo quasi un minuto interminabile di ricerca scandita dall’angoscia e dall’affanno, ti rendi conto che no, non hai smarrito i tuoi occhiali da…

Quaderni del coprifuoco (25)

Quaderni del coprifuoco (25). L’altra mattina, mentre facevo colazione, lo scarico del lavello della cucina ha iniziato a gorgogliare. All’inizio non ci ho fatto caso, ho continuato a bere il caffè col latte. Poi mi sono alzato, mi sono avvicinato e ho ascoltato con maggiore attenzione: più che un gorgoglio sembrava un’esortazione. Il tono era…

Quaderni del coprifuoco (24)

Quaderni del coprifuoco (24). La Caserma Ederle di Calamosca, a Cagliari, è la struttura dove negli anni passati i ragazzi facevano la visita di leva per l’Esercito. Nel giornale ho letto che vorrebbero trasformarla in un hotel di lusso. Mi auguro che, una volta aperto il nuovo albergo, i turisti maschi, in ossequio alle vecchie…

Quaderni del coprifuoco (23)

Quaderni del coprifuoco (23). Ieri sera al semaforo si è fermato questo tizio alla guida di una vecchia Opel, la musica dell’autoradio suonava a palla e lui urlava a squarciagola “La mattina nasce il soleee, entra odio ed esce amoreee, dal nome Gloriaaa”.

Quaderni del coprifuoco (22)

Quaderni del coprifuoco (22). Ieri pomeriggio, nel cortile dei vicini, è tornato all’opera il giardiniere equipaggiato di soffiatore elettrico. Mi è sembrato che da parte sua ci fosse dell’abnegazione irragionevole, perfino un pizzico di ostinazione molesta, nel tentare di radunare le foglie mentre lo scirocco imperterrito e dispettoso le sparpagliava per ogni dove. Un tizio…

Quaderni del coprifuoco (21)

Quaderni del coprifuoco (21). Riassunto di dieci minuti di guida nel traffico cittadino: due auto mi hanno tagliato la strada per mancata precedenza, un’altra ha indicato di voler svoltare a destra e invece ha svoltato a sinistra, un motorino è sfrecciato a quasi sessanta all’ora in contromano, ho schivato tre pedoni fuori dalle strisce, sette…

Quaderni del coprifuoco (13)

Quaderni del coprifuoco (13). Mi sembra di aver sognato che ce ne andavamo in giro indossando delle mascherine commestibili. Alcuni portavano mascherine di mortadella, altri di formaggio a fette, altri ancora di millefoglie alla crema. I più sofisticati le avevano macrobiotiche. I più golosi ricoperte di pan di Spagna, uvetta, canditi e gocce di cioccolato…

Quaderni del coprifuoco (12)

Quaderni del coprifuoco (12). Ieri mattina ho cercato di spiegare a Marcel Proust chi fosse Paolo Rossi e perché avesse vinto il pallone d’oro nel millenovecentottantadue, quell’anno lì tra i primi diciannove c’erano sei calciatori italiani, e all’epoca desideravo avere i capelli come quelli di Rummenigge e infatti me li pettinavo tirandoli indietro, ma indietro…

123
UA-77195409-1