• Home
  • /
  • Tag Archives:  primavera

Ninnoli e croste

Ninnoli e croste. Se c’è un aspetto interessante, di tutte queste videochat, videoconferenze, videointerviste, videosuonate, videoletture, videoblog e videoegocentrismi da quarantena, è che ho già stilato un elenco lunghissimo dei soprammobili che la gente allinea sugli scaffali delle librerie, per non parlare delle varietà dei quadri appesi alle pareti.

Sul soffitto

Sul soffitto. Ero sdraiato sul divano quando all’improvviso ho notato che sul soffitto c’era un accordo in fa maggiore. Gli ho detto “Perché non vieni giù?”. Lui niente. “Dài, vieni giù”. Ma lui niente. Ha continuato a stare lì, appiccicato al soffitto. Allora ho preso una matita rossa, sono salito su una sedia e ho…

Carteggi (26)

Carteggi (26). Ciao, non so se ti ricordi di me, sono quello che una volta è venuto a casa tua e si è messo a spazzare il pavimento e ad aiutarti a togliere la polvere dagli scaffali dei libri, era talmente tanta che più ne toglievamo più ne usciva. Quella sera mi hai visto entrare…

Anche adesso

Anche adesso. Questa mattina, mentre i miei pensieri si raccoglievano a fatica su sé stessi come un gomitolo deforme e non sapevo da dove iniziare per mettere ordine tra le cose sparse qua e là sulla scrivania, di colpo mi è venuto in mente che tutti quelli che mi stavano sui coglioni prima del coronavirus…

Nel dubbio (4)

Nel dubbio (4). Oggi è il 22 aprile. Oggi è la Giornata Mondiale della Terra, il compleanno di Jack Nicholson e si festeggia l’anniversario della nascita di Lenin. C’è solo l’imbarazzo della scelta. Io, nel dubbio, festeggio e metto su un disco di Demetrio Stratos, che oggi avrebbe compiuto 75 anni, che, guarda un po’,…

Stanza numero 1

Stanza numero 1. Il titolo della canzone che ho composto ieri notte è “Stanze di distanze”. All’inizio si intitolava “Distanze di stanze”. Poi però è cambiata la tonalità, dal fa maggiore al sol bemolle maggiore. Che male ti faccio se sto lontano da teChe male mi fai se stai lontano da meChe male ti faccio…

Inutili ragioni sociali

Inutili ragioni sociali. Non ne ho la certezza, potrebbe essere, non lo so, ma mi è giunta voce che a Cagliari, alla Marina e Stampace, il Comitato Rumore No Grazie non se la passi bene.

Bob Dylan e l’Olimpo in versi

Bob Dylan e l’Olimpo in versi. Al sedicesimo minuto e passa di una canzone che dura 16 minuti e 57 secondi, Bob Dylan canta “… Play Murder Most Foul”. E se Dylan mi dice di suonare la canzone che lui stesso sta cantando, io gli do retta, la suono fino allo sfinimento. Dopotutto, me lo…

Turbamenti

Turbamenti. Poco fa mi sono affacciato al balcone, ho guardato il cielo e mi sono messo ad ascoltare il silenzio. Il silenzio era ovunque. Dilatato, ostinato e invadente. Solo interrotto, di tanto in tanto, dal canto modulato dei passerotti, dalle risate fragorose dei gabbiani, dal richiamo roco delle cornacchie. E mentre ascoltavo il silenzio e…

123