• Home
  • /
  • Tag Archives:  parole

Da dove arrivano le parole

Da dove arrivano le parole. C’è una parola che da ieri pomeriggio mi risuona nella testa, e questa parola è ghiliffo, una parola che un tempo era abbastanza comune nello slang cagliaritano, non so se sia ancora in uso, magari in qualche quartiere è rimasta in voga, la usavano i ragazzi, ma anche i meno…

Apprendisti etologi

Apprendisti etologi. Sdraiarsi in spiaggiachiudere gli occhiLuigiiii custodi cellulari vetrini cellularil’ho bloccata non la voglio più sentire oggi saldiun euro per mangiare Luigiiiiibellissimi vestitimatrimoniali cinque eurosciugamani prego uno cinque euro due dieci euroè una stronza non la sopporto più roba bella Luigiiiiil’ho bloccata dappertutto collane bracciali prego Laura non c’è mi ha portato a casa suaciapa lì ciapa làcome viene se ne vanon…

Giorno 19

Giorno 19. Le statistiche dicono che il giorno 19 ho scritto dieci righe in una pagina. Le statistiche dicono anche che parole 155caratteri (spazi esclusi) 730caratteri (spazi inclusi) 884paragrafi 0vocali 302consonanti 403punti 4virgole 14 due punti 1punto e virgola 0punti esclamativi 0punti interrogativi 6virgolette 0puntini di sospensione 0barra obliqua 0parentesi 0lineette 0 Tutto questo è…

Carteggi (9)

Carteggi (9). Ciao, tra qualche giorno sarà ottobre. Hai presente? Ottobre. Proprio così, ottobre. Lo so, è un mese che ti dà sui nervi. Non l’hai mai potuto sopportare. Ottobre è una carezza che non ci meritiamo, mi hai detto una volta. Forse avevi ragione. Non ce la meritiamo, questa carezza. Ma c’è davvero qualcosa…

Nervature

Nervature. A un certo punto, mentre camminavo, ho visto una foglia volare. Si era appena staccata da un grande albero e si librava in volo sospinta dal vento, lentamente. Mi sono fermato a osservarla, fin quando non si è posata sul marciapiede. Allora l’ho raccolta e l’ho tenuta per un po’ sul palmo della mano….

Correggimi se sbaglio

Correggimi se sbaglio. – Vedi – gli ho detto – adesso non facciamo altro che parlare di facebook e di twitter e delle loro implicazioni sociali, dei selfie e delle polemiche sui selfie, del livore e delle polemiche sul livore, dell’indignazione e della rabbia, dell’indignazione per chi si arrabbia e dell’indignazione per chi non si…

Senza parole

Senza parole. Nei giorni scorsi, io e Marcel Proust, il cane di Arturo, siamo stati ore e ore a guardare la tv e ad ascoltare le notizie sulla crisi istituzionale e tutto il resto, i colpi di scena si susseguivano e c’era da restare senza parole. Anche Marcel Proust, che di solito non perde mai…

Le parole di circostanza

Le parole di circostanza. Credo che sia stato poco prima del pareggio del Cagliari, una cosa che è successa intorno al quarto d’ora del primo tempo, uno scontro tra due calciatori a centrocampo, un’entrata che il difensore dell’Udinese poteva risparmiarsi. In quel preciso istante la signora sessantenne che era seduta davanti a me, e che…

Su livelli sfalsati

Su livelli sfalsati. L’altra mattina camminavo e guardavo le persone che incrociavo, le guardavo e le ascoltavo, le guardavo il tempo di uno sguardo, le ascoltavo il tempo di un niente, alcune parlavano al telefono, altre invece parlavano tra di loro, e tutte comunque sembravano avere tante cose da dirsi, tantissime cose da dirsi, e…

1234