• Home
  • /
  • Tag Archives:  roma

In un momento

In un momento. Oggi mi è venuta in mente quella volta che al ristorante, dopo cena, ho fatto un cenno al cameriere per chiedergli di portarmi il conto, e lui allora, dopo essersi sistemato il tovagliolo sul braccio, prima ha fatto un mezzo inchino, poi si è voltato e, sulla melodia di “Il mondo” (di…

Pancia

Pancia. Mattina, Roma, Via del Corso. Due ragazze sui vent’anni attraversano la strada. – Te devo di’ ‘na cosa: c’ho ‘a pancia piena. – Nun me ne parla’. Due giorni che non riesco a cagare.    

Purezza (3)

Purezza (3). E poi sono andato a mangiare in questo piccolo ristorante del Ghetto di Roma e il cuoco era di origini bengalesi, mi sembra, e anche il cameriere era di origini bengalesi, mi sembra, ma con un bell’accento romanesco, e alle pareti c’era una gigantografia di Totti e sugli scaffali c’era una lunga fila…

Purezza (2)

Purezza (2). Poi ho verificato: sulla questione dei carciofi alla giudìa, al ghetto di Roma gli ebrei romani sono meno intransigenti del Rabbinato di Israele. “Basta pulirli bene, i carciofi”, mi ha detto un’ebrea ortodossa. Poi con espressione severa ha aggiunto: “Ma anche con gli asparagi non c’è da scherzare, bisogna fare molta attenzione”. E…

Purezza

Purezza. Sostiene il Rabbinato centrale di Israele che il carciofo alla giudìa non sia kosher. Il piatto tradizionale della cucina ebraico-romana – sostiene sempre il Rabbinato – non sarebbe “puro” per il rischio di presenza di vermi nel carciofo. Io non lo so ma domani me ne andrò in giro per il Ghetto di Roma,…

Al pub

Al pub. Cose da non fare a Londra: 1) entrare in un pub affollato e sciorinare un accento indiscutibilmente italiano mentre tutti tracannano birra e guardano la partita di Champions alla tv e tutti ma proprio tutti sembrano abbastanza contrariati perché il Chelsea ne sta prendendo tre dalla Roma. Cose da fare a Londra: 1)…

Quando i Templi erano in fiamme

Quando i Templi erano in fiamme. L’altra notte, mentre nel giro di poche ore Tom Petty veniva inizialmente dato per morto, poi vivo, quindi moribondo, e le notizie su internet e i commenti su facebook e twitter si accavallavano in un’altalena di tristezza, stupore, speranza e, infine, dolore, mi è venuto in mente che una…

L’uomo che allontanava le nuvole con un sorriso

L’uomo che allontanava le nuvole con un sorriso. Sono passati trentadue anni, da quel ventotto maggio. Non dico che sembri ieri, ma insomma. È che alcuni ricordi hanno un modo di procedere tutto loro. A volte basta un soffio di vento, o un suono ovattato, per recuperarne l’immagine, intatta e nitida. Ora che ci ripenso,…

L’uomo che allontanava le nuvole con un sorriso

L’uomo che allontanava le nuvole con un sorriso. Sono passati trent’anni, da quel ventotto maggio. Non dico che sembri ieri, ma insomma. È che alcuni ricordi hanno un modo di precedere tutto loro. A volte basta un soffio di vento o un suono lieve, ovattato, per recuperarne un’immagine intatta e nitida. Ora che ci ripenso,…

Tra gli apparati del corpo umano

Tra gli apparati del corpo umano. C’è chi si ristruttura l’appartamento, qualche piano sopra il mio. E da un po’ di tempo a questa parte la mattina non è proprio un bel risvegliarsi. Tum tum tum. Drrrr drrrr. Grat grat grat. Drrrr drrrr. Tu-dum tu-dum. Drrrr drrrr. Bam! Bam! Bam! Tu-dum tu-dum. Tum Tum. Drrrr…