• Home
  • /
  • Category Archives: giannizanata

Quaderni del coprifuoco (26)

Quaderni del coprifuoco (26). Quella sensazione di meraviglia e di sorpresa che si diluisce in uno stato d’animo liberatorio per poi deflagrare in un gioioso sospiro di sollievo, nel momento in cui, dopo quasi un minuto interminabile di ricerca scandita dall’angoscia e dall’affanno, ti rendi conto che no, non hai smarrito i tuoi occhiali da…

Quaderni del coprifuoco (25)

Quaderni del coprifuoco (25). L’altra mattina, mentre facevo colazione, lo scarico del lavello della cucina ha iniziato a gorgogliare. All’inizio non ci ho fatto caso, ho continuato a bere il caffè col latte. Poi mi sono alzato, mi sono avvicinato e ho ascoltato con maggiore attenzione: più che un gorgoglio sembrava un’esortazione. Il tono era…

Quaderni del coprifuoco (24)

Quaderni del coprifuoco (24). La Caserma Ederle di Calamosca, a Cagliari, è la struttura dove negli anni passati i ragazzi facevano la visita di leva per l’Esercito. Nel giornale ho letto che vorrebbero trasformarla in un hotel di lusso. Mi auguro che, una volta aperto il nuovo albergo, i turisti maschi, in ossequio alle vecchie…

Quaderni del coprifuoco (23)

Quaderni del coprifuoco (23). Ieri sera al semaforo si è fermato questo tizio alla guida di una vecchia Opel, la musica dell’autoradio suonava a palla e lui urlava a squarciagola “La mattina nasce il soleee, entra odio ed esce amoreee, dal nome Gloriaaa”.

Quaderni del coprifuoco (22)

Quaderni del coprifuoco (22). Ieri pomeriggio, nel cortile dei vicini, è tornato all’opera il giardiniere equipaggiato di soffiatore elettrico. Mi è sembrato che da parte sua ci fosse dell’abnegazione irragionevole, perfino un pizzico di ostinazione molesta, nel tentare di radunare le foglie mentre lo scirocco imperterrito e dispettoso le sparpagliava per ogni dove. Un tizio…

Quaderni del coprifuoco (21)

Quaderni del coprifuoco (21). Riassunto di dieci minuti di guida nel traffico cittadino: due auto mi hanno tagliato la strada per mancata precedenza, un’altra ha indicato di voler svoltare a destra e invece ha svoltato a sinistra, un motorino è sfrecciato a quasi sessanta all’ora in contromano, ho schivato tre pedoni fuori dalle strisce, sette…

Quaderni del coprifuoco (20)

Quaderni del coprifuoco (20). Mi è venuto in mente che c’è stato un periodo che si faceva la colletta per comprare il pallone da calcio, e allora bisognava racimolare mille lire per un San Siro. Il Super Tele costava di meno, ma era leggerissimo, da femmine.

Quaderni del coprifuoco (19)

Quaderni del coprifuoco (19). Mi è sembrato di vedere la Ragazza Con L’Orecchino Di Perla su una macchia di muffa dell’intonaco. L’ho detto ad Arturo, ma non mi è sembrato troppo impressionato. Forse ha altri pensieri per la testa. In questi giorni mi sono accorto di una cosa, che non so se sia una cosa…

Quaderni del coprifuoco (18)

Quaderni del coprifuoco (18). C’è stato un periodo, alla fine degli anni settanta e agli inizi degli anni ottanta, che le foto venivano sviluppate in formato quadrato, non ho mai capito perché, forse all’epoca andava di moda, chi lo sa, tant’è che come tutte le mode, che sono cicliche e quindi ritornano, poi c’è stato…

Quaderni del coprifuoco (17)

Quaderni del coprifuoco (17). Camminavo avanti e indietro, nella maniera di chi legge a voce alta, di fronte alla finestra. Ogni tanto buttavo l’occhio oltre il vetro. Pioveva a dirotto, faceva freddo.Arturo, seduto sulla poltrona di velluto blu, sembrava un reverendo carmelitano. Sorseggiava un whisky di marca scadente. – Dovresti guardare con animo gentile e…

12345
UA-77195409-1