• Home
  • /
  • Category Archives: giannizanata

Approfondimento

Approfondimento. Quasi per sbaglio, stamattina, ho acceso la tv. Trasmettevano un programma di approfondimento giornalistico. Il tema del giorno era: “Coprifuochino”. Mi è venuto mal di testa.

La palude del tempo

La palude del tempo. Esattamente 50 anni fa, il 19 ottobre del 1970, la Columbia Records pubblicava “New Morning”, undicesimo album di Bob Dylan. Lo sguardo sornione di Dylan, che appena quattro mesi prima era stato insignito della Laurea Honoris Causa in Musica dall’Università di Princeton, nel New Jersey, campeggia sulla copertina del disco. All’interno,…

Pistacchioso

Pistacchioso. Sul bancone del bar campeggia una piccola lavagna nera sulla quale c’è scritto, in arancione e in maiuscolo, CAFFÈ SPECIALI. E poco sotto, in bianco: CAFFÈ CREMINOPISTACCHIOSONUTELLINO Sono stanco di chiedere “Ma perché?”.

A Nuoro e Cagliari

A Nuoro e Cagliari. Oggi a Nuoro alle 21, all’Auditorium “Raffaello Marchi”, in viale della Costituzione 3, e domenica 4 ottobre a Cagliari, alle 18.30, allo “Spazio Hermaea” in via Santa Maria Chiara 24, per la rassegna “Significante 2020” organizzata dall’Associazione Tra Parola e Musica – Casa di suoni e racconti.“Dettagli di un sorriso”, con…

Cantanti

Cantanti. Passeggiavo, e all’improvviso dal cantiere di un palazzo in ristrutturazione si è levato alto il canto di un muratore “… e ora le tue labbra puoi spedirle a un indirizzo nuovooo…”. Di rimando si è sentito un urlo “Tocca, o su cantanti, tirami la fune porcabagassa!”.

Porno

Porno. Mi sembra di capire che sia in corso un dibattito sulla pornografia del cibo e sulle consistenti sedimentazioni sociologiche, antropologiche e filosofiche associate all’elaborazione culinaria. A tal proposito mi è venuto in mente un mio amico che, quando aveva 13 anni o giù di lì, un giorno era entrato nella pasticceria di via Dante…

Senza soluzione di continuità

Senza soluzione di continuità. Spiaggia del Poetto, a Cagliari. Accampamento di ombrelloni. Sono in sei, seduti in cerchio, tre uomini e tre donne, età media cinquantacinque anni. Parlano a voce alta da non so quanto, senza soluzione di continuità. Dai loro discorsi mi sono fatto l’idea che sono: medici, microbiologi, esperti di agricoltura, sociologi, antropologi,…

Favole

Favole. Fra le tante sfaccettature che arricchiscono la mia ignoranza, c’è anche quella di non essere un grande conoscitore di favole, e così, ogni volta, trovo difficoltà nel ricordare chi sia stato, tra Esopo, Fedro e La Fontaine, a scrivere “La ziddicca e il cagallone”.

Continuiamo così

Continuiamo così. Al bar, lui è seduto al tavolino, ha un marcato accento del nord e parla a voce alta al telefono. A un certo punto dice “Guarda, ieri notte abbiano cenato alla grandissima: una tempurina di verdurine, uno spaghettino, un frittino e un’insalatina di pomodorini e mozzarelline”.In un film di Nanni Moretti, mi avvicinerei…

Proprio pieni

Proprio pieni. L’altra notte c’era la luna piena. Mi sono affacciato e l’ho guardata. Era proprio piena. Credo che anche la luna sia rimasta lì a guardarmi. Ero proprio pieno. Per almeno cinque minuti ci siamo guardati in silenzio, entrambi proprio pieni. Poi ci siamo rotti i coglioni e abbiamo smesso.