• Home
  • /
  • Tag Archives:  balcone

Turbamenti

Turbamenti. Poco fa mi sono affacciato al balcone, ho guardato il cielo e mi sono messo ad ascoltare il silenzio. Il silenzio era ovunque. Dilatato, ostinato e invadente. Solo interrotto, di tanto in tanto, dal canto modulato dei passerotti, dalle risate fragorose dei gabbiani, dal richiamo roco delle cornacchie. E mentre ascoltavo il silenzio e…

Chissà se va

Chissà se va. Sono andato in cucina e sul guscio di una noce di cocco ho visto il volto di una scimmia del Borneo. Ho fatto finta di nulla. Sul tavolo c’era una macchia di caffè e ho visto la proboscide di un elefante. Ho fatto finta di nulla. Sul lavello c’erano delle goccioline d’acqua…

Come ho fatto?

Come ho fatto? Ieri pioveva. L’avevano detto, che sarebbe piovuto. Quando sono uscito di casa senza ombrello ho pensato: Ma no, vedrai che non piove. Invece, a un certo punto, ha iniziato a piovere. La pioggia mi bagnava il cappotto e gli occhiali. Siccome pioveva sempre più forte, mi sono riparato sotto un balcone e…

Canal Grande

Canal Grande. Questa mattina mi sono affacciato alla finestra e mentre guardavo il giardino ben curato del palazzo di fronte ho pensato “Ma che bell’albero di meloni”. Poi sono andato in cucina e mi sono detto “Meloni?”. Allora sono tornato indietro, mi sono affacciato e ho guardato di nuovo il giardino ben curato. “Limoni”, mi…

Meno ci penso, meglio è

Meno ci penso, meglio è. Qui davanti, non lontano da dove abito, c’è una palma alta una dozzina di metri e fino a qualche giorno fa sulla cima, dove il fogliame è più fitto, ci scorrazzavano due topi, di quelli abbastanza grossi, immagino si fossero stabiliti lassù col resto della famiglia. Li vedevo andare su…

Idee contro l’ansia

Idee contro l’ansia. Questa mattina un moscone si è posato sul davanzale del balcone. Era un moscone grande, un mosconissimo. Mi è sembrato che non avesse molto da fare, se ne stava lì sul davanzale, come se non gliene importasse nulla né del davanzale né del fatto di essere un moscone. Forse c’era una ragione per…

Nel cielo nerissimo

Nel cielo nerissimo. L’altra notte sono uscito in balcone a fumare e mi sono messo a guardare le stelle. Nel cielo nerissimo luccicavano le tre stelle della Cintura di Orione. Sono rimasto a guardarle per un po’, mi sembravano le più luccicanti tra tutte le altre intorno. Mi sono chiesto quanto fossero lontane e a che velocità…

Da dietro i vetri

Da dietro i vetri. Questa mattina mi sono affacciato al balcone e mentre seguivo con lo sguardo il volo di una cornacchia mi è sembrato di vedere il presidente della Repubblica che mi guardava da dietro i vetri di una finestra, all’ultimo piano del palazzo di fronte. Mi sono un po’ preoccupato, sulla terrazza all’ultimo…

Cose che ho pensato (trentasette)

Cose che ho pensato (trentasette). 206. Una volta ho pensato che anche se era un periodo che non mi arrabbiavo, un po’ mi faceva arrabbiare, il fatto che non mi arrabbiassi. 207. Una volta ho pensato che le cose esistono solo perché le percepiamo. La realtà non esiste, mi era venuto da pensare. Se proprio esiste, è…

Inspiegabile

Inspiegabile. Non è che stia mettendo le mani avanti, però lo voglio dire subito, di modo che non si possa pensare il contrario, di modo che non mi si venga a dire Ma tu non l’avevi detto. No, no, no, lo voglio dire subito che io proprio non ci credo, proprio non ci ho mai…

12