• Home
  • /
  • Tag Archives:  canticchiare

Di uno di noi

Di uno di noi. Cagliari, pomeriggio, autobus linea PF. Salgono due tizi più sui quaranta che sui trentacinque, uno in tuta da ginnastica, l’altro in abito e camicia. Canticchiano una canzone di Adriano Celentano. – Questa è la storia… – Di uno di noi… – Oh Massi ma la chiamiamo la dottoressa? – Aspe’ che…

Che bella giornata

Che bella giornata. Questa mattina per strada ho incrociato un tizio che sulle note de “I Watussi” canticchiava Che bel-la giornaaa-ta Speriamo che non piooo-va Sen-nò sono caz-zi  

Brave persone

Brave persone. Questa mattina canticchiavo una canzone che ho inventato mentre camminavo e il ritornello faceva “Siam brave persone, siam brave persone, siam brave persone, siam brave persone”. Il resto l’ho dimenticato.  

Canzoni nella testa (8)

Canzoni nella testa (8). La canzone che ho nella testa da quando mi sono svegliato è “Astral Plane”, di Valerie June, nella versione suonata e cantata qualche settimana fa al Saturday Session della CBS. Dancing on the astral plane In holy water cleansing rain Floating through the stratosphere Blind, but yet you see so clear Me…

Canzoni nella testa (6)

Canzoni nella testa (6). La canzone che ho nella testa da quando mi sono svegliato è To Ramona di Bob Dylan. C’è una versione dal vivo, eseguita nel 2000, qui c’è anche il filmato, che mi sembra uno degli arrangiamenti migliori proposti da Dylan in quel periodo. Il brano originale è stato registrato il 9…

Canzoni nella testa (2)

Canzoni nella testa (2). La canzone che oggi ho nella testa, da quando mi sono svegliato, è “Deep Elem Blues”, la versione suonata e cantata a Newport 2008 da Levon Helm and His Band. Siccome non mi bastava canticchiarla tra me e me, ho suonato il disco con la versione dei Prairie Ramblers, quella registrata nel…

Canzoni nella testa

Canzoni nella testa. La canzone che oggi ho nella testa, da quando mi sono svegliato, è “When I Paint My Masterpiece”. Me la stavo canticchiando sull’autobus e una signora mi ha guardato storto, non so perché, forse era per via dei miei occhiali da sole.