• Home
  • /
  • Tag Archives:  poetto

Apprendisti etologi

Apprendisti etologi. Sdraiarsi in spiaggiachiudere gli occhiLuigiiii custodi cellulari vetrini cellularil’ho bloccata non la voglio più sentire oggi saldiun euro per mangiare Luigiiiiibellissimi vestitimatrimoniali cinque eurosciugamani prego uno cinque euro due dieci euroè una stronza non la sopporto più roba bella Luigiiiiil’ho bloccata dappertutto collane bracciali prego Laura non c’è mi ha portato a casa suaciapa lì ciapa làcome viene se ne vanon…

Siccità

Siccità. Alcuni giorni fa al chiosco del Poetto. Lui, cinquantenne in canottiera e due braccia grosse come cosce di ippopotamo, arringa gli amici seduti al tavolino.– Oh, piccio’, là ghe domani niente mare poìtta ci tzàccara una bella scuttulàra. Ma mellus diàicci, eh. Che quando piove è bello atturài in domu e coddài, o no?E,…

Il lato C

Il lato C. In spiaggia ho notato che quest’anno, tra il genere femminile, a prescindere dall’età, va molto di moda il costume che lascia scoperte le natiche. Allora mi è venuto in mente che un tempo, alla quarta fermata del Poetto, quando c’erano ancora i casotti, tra il genere maschile, a prescindere dall’età, andava molto…

La consapevolezza

La consapevolezza.  Sulla battigia il ragazzino, più o meno dodicenne, implora la mamma. – Aiò! Cosa vi costa? – Ti ho detto no. A Villasimius, domani, no. Punto e basta. – Ma mi hanno invitato alla festa…– Ci vogliono tre ore ad andare e tre ore a tornare. No e no. – Ma papà ha detto che si può…–…

Alluppo alluppo

Alluppo alluppo. Cagliari, Poetto, prima fermata. – Signor Aldo, dia un’occhiata a suo figlio, mi sembra un po’ troppo al largo. – Eia, sta imparando a nuotare. – Non lo so ma mi sembra che stia bevendo.– Eh lassaddu fai, che l’acqua già è pulita.

Salvato (anche quest’anno)

Salvato (anche quest’anno). Giugno, 1980.Ieri sera in sala prove, mentre preparavamo i pezzi che suoneremo tra qualche giorno alla festa al circolo degli ex marinai, una serata che abbiamo organizzato per un gruppo di anziani, qualche parente e un pugno di militari in pensione, mentre buttavamo giù la scaletta dei pezzi, un po’ di Lucio…

Tutte le mani

Tutte le mani. Cagliari, spiaggia del Poetto, primo pomeriggio. Sotto l’ombrellone: nonna, mamma, figlio di otto mesi, figlia di tre anni. La bambina è in piedi, mangia un tramezzino. Il più piccolo sta gattonando, si diverte a infilare le mani nella sabbia. La nonna, vigile e apprensiva, indica un probabile o imminente pericolo e urla….

Stai parlando con me?

Stai parlando con me? Cagliari, spiaggia del Poetto, pomeriggio inoltrato. Il chiosco si è svuotato lentamente. Fino a pochi istanti prima, complice un breve temporale, era affollato di bagnanti in cerca di riparo. Ora ci sono soltanto una ragazza che pulisce i tavolini e un signore di mezza età, seduto su una sdraio.  – Aveva…

Salvato (di nuovo)

Salvato (di nuovo). Giugno, 1980. Ieri sera in sala prove, mentre preparavamo i pezzi che suoneremo tra qualche giorno alla festa al circolo degli ex marinai, una serata che abbiamo organizzato per un gruppo di anziani, qualche parente e un pugno di militari in pensione, mentre buttavamo giù la scaletta dei pezzi, un po’ di…

Capofamiglia

Capofamiglia.  Cagliari, spiaggia del Poetto, quinta fermata, primo pomeriggio. Il bambino, avrà due, tre anni, è seduto sul bagnasciuga e guarda verso il mare. Tra le mani stringe una lattina. All’improvviso un urlo da un gruppo di adulti sistemato all’ombra di tre ombrelloni coloratissimi. – Manuel! Manuel! Vieni a babbo con la coccacchiola. Il bambino…

123