Skip to content

C’è mancato poco

C’è mancato poco published on Nessun commento su C’è mancato poco

Ci è mancato poco.

Non volevo fare l’astronauta. Non volevo fare il calciatore. Non volevo fare nemmeno l’attore. Io, quand’ero piccolo e pensavo a cosa mi sarebbe piaciuto fare da grande, volevo fare il nichilista. Poi, purtroppo, ho fatto altro. Ma c’è mancato poco.

 
Gianni visto da Teo

 

 

Mail #1

Mail #1 published on Nessun commento su Mail #1

Mail #1.

Buongiorno, mi chiamo Dorian e le scrivo dal futuro. Dal 2175, per l’esattezza. Non mi chieda come faccio a scriverle dal futuro e non mi chieda neanche perché stia scrivendo proprio al suo indirizzo di posta elettronica. Sarebbe troppo complicato da spiegare, e adesso non posso dilungarmi. Il motivo per cui le invio questa mail è semplice: per ragioni che sono ancora oggetto di analisi da parte degli esperti informatici della mia azienda, di tanto in tanto sul pc ricevo brandelli di pagine web appartenenti al passato, all’epoca in cui esistevano i cosiddetti “quotidiani on line”, alla sua epoca intendo. Il fenomeno in sé è curioso – come le ho già detto, c’è uno staff tecnico che se ne sta occupando – ma mai quanto certe notizie in cui mi è capitato di imbattermi. Spesso, aiutandomi con i volumi di storia, mi è possibile decifrare e interpretare questi frammenti. Altre volte, invece, risulta assai complesso comprenderne il significato. Quella che segue, per esempio, è una notizia che risalirebbe al 2016 e sulla quale mi sto lambiccando il cervello ormai da qualche settimana. Non riesco a venirne a capo. Considerato l’ampio risalto dato dai media, immagino si riferisca a uno dei momenti cruciali della vita politica italiana di quel periodo.

«Matteo Salvini, ospite della festa della Lega Nord di Pontirolo, in provincia di Bergamo, si è lasciato andare ad un ballo di gruppo sulle note del tormentone estivo “Andiamo a comandare”. Il tutto poco dopo aver coniato il nuovo slogan del suo partito: “Andiamo a governare con la ruspa in tangenziale”».

Spero possa essermi di aiuto. Grazie per la collaborazione.
A presto,
Dorian
 
 
gioddu

 

 

Il giornale al bar

Il giornale al bar published on Nessun commento su Il giornale al bar

Il giornale al bar.

Stamattina, due oreris al bar, il giornale è aperto alla pagina dei necrologi.
– D’as biu che è morta la mamma di Gigino?
– Gigino? Chini?
– Gigino conch’e pillona.
– Su frari de Toninu?
– Eia. Cussu bestìu sempri a sparedda.
– Mi dispraxi.
– A mei non m’indi pòrtara nudda.
 
 

cagliari
 
 

In alcune giornate estive

In alcune giornate estive published on Nessun commento su In alcune giornate estive

In alcune giornate estive.

Mi è venuto da pensare che fino a non molto tempo fa, alla spiaggia del Poetto, in alcune giornate estive di levante, se si andava in riva si potevano vedere anche degli stronzi galleggiare.
 
 
 
IMG_1115

 
 
 

Come stai trascorrendo l’estate

Come stai trascorrendo l’estate published on Nessun commento su Come stai trascorrendo l’estate

Come stai trascorrendo l’estate.

Come stai trascorrendo l’estate, mi ha scritto un mio amico, ci stai andando al mare? Io gli ho risposto che quest’estate sono andato al mare diciotto volte, per un totale di quarantuno ore e mezza.

Il 26 maggio (due ore)
il 5 giugno (tre ore)
il 7 giugno (due ore)
il 27 giugno (un’ora)
il 30 giugno (un’ora e mezza)
il 5 luglio (due ore)
il 9 luglio (due ore e mezza)
il 18 luglio (un’ora)
il 21 luglio (un’ora e mezza)
il 27 luglio (quattro ore)
il 28 luglio (tre ore)
il 30 luglio (tre ore)
il 2 agosto (quattro ore e mezza)
il 4 agosto (due ore)
il 7 agosto (tre ore)
il 14 agosto (quattro ore)
il 15 agosto (un’ora)
il 16 agosto (tre ore e mezza)
 
 

bacarozzo marino

 

 

Primary Sidebar

Secondary Sidebar