8 Comments

  • fabio

    18 Giugno 2018 at 14:53

    tranquillo Ho preso un anfetaminico. Coraggio, fai quest’acrobazia! Sono curioso di sapere : la rotondità del tempo, una suggestione metafisica, oppure hai in serbo qualcosa di più attuale?

    Rispondi
    • Gianni

      18 Giugno 2018 at 22:12

      Potrei avere qualcosa di più attuale. Ma, considerata la rotondità del tempo, quel qualcosa che oggi è attuale secondo me era attuale anche prima, in passato, e secondo me sarà attuale anche dopo, in futuro. Ecco, come suggestione direi che ci siamo.

      Rispondi
      • fabio

        19 Giugno 2018 at 05:18

        Sorprendente capacità di sintesi! Che c’è di noioso in tutto ciò? Messa in questi termini, dopo Plank, ‘quanti’ e via dicendo il problema è diventato questo:
        Quello che è attuale oggi, non lo era ieri e non potremmo sapere se lo sarà domani. Sappiamo solo che le cose cambieranno ma non come e quando a meno che ciò che ci circonda non stia morendo.

        Rispondi
        • Gianni

          19 Giugno 2018 at 16:29

          Concordo. Punto su punto. Perfino sul punto dove ciò che ci circonda sta morendo. Anzi, su quel punto lì, a un certo punto mi è venuto un pensiero, ma poi se n’è andato. Morto pure lui.

          Rispondi
  • fabio

    19 Giugno 2018 at 05:32

    Ad ogni modo, comlimenti: acrobazia perfettamente riuscita. IO non ho problemi a proseguire con questi temi, ma per non farti rischiare l’osso del collo – nonché l’emorragia dei tuoi più fedeli ammiratori – ti consiglierei per un ulteriore replica con triplo salto mortale, di usare la posta elettronica. Vedi un po’…a me, se ti interessa davvero andare avanti, sta benissimo anche questa comoda accoglienza.

    Rispondi
    • Gianni

      19 Giugno 2018 at 16:26

      Ecco. Qui (bisogna cliccare su Qui) ho ripescato una parte delle teorie esposte raramente in pubblico ma esposte volentieri in privato (c’è chi sa). Ammetterai che dopo un po’ ci si annoia.

      Rispondi

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.