• Home
  • /
  • Tag Archives:  cantare

Gioiosi e spensierati

Gioiosi e spensierati. L’altra mattina ho visto degli storni svolazzare nel cielo sopra Samassi. Erano centinaia, migliaia. Piroettavano, sembravano danzare, sul celeste smunto di questa mattina dicembrina. Ho pensato che dovevano sentirsi felici: ondeggiavano e cantavano. E mi è sembrato perfino di sentirli cantare in campidanese, un coro gioioso e spensierato. Un canto che faceva…

Giorno 2

Giorno 2. Il giorno 2 potrebbe non essere il giorno 2. Anzi, potrebbe essere il giorno 3. Nel caso, occorrerebbe retrodatare o postdatare tutti gli avvenimenti. Pertanto, se oggi è il giorno 2, ieri era il giorno 1, ammesso che proprio ieri non fosse il giorno 2. Risulta evidente, per altro, che se ieri era…

Ci vuole pazienza

Ci vuole pazienza. Cagliari, autobus, linea 6. – Ma lei di dov’è? Proprio di Ruinas? Eh, ci sono stato, una volta. Piccolino piccolino, Ruinas. Un paesello. Un tempo ero fidanzato con una ragazza di Villamar che abitava in Piazza d’Armi e aveva una sorella sposata con uno di Ruinas, i genitori erano morti, poverini, e…

Canzoni nella testa (8)

Canzoni nella testa (8). La canzone che ho nella testa da quando mi sono svegliato è “Astral Plane”, di Valerie June, nella versione suonata e cantata qualche settimana fa al Saturday Session della CBS. Dancing on the astral plane In holy water cleansing rain Floating through the stratosphere Blind, but yet you see so clear Me…

Cantiamo

Cantiamo. Il tizio che l’altro giorno è salito sull’autobus, ha dato un’occhiata rapida a chi gli stava intorno, poi si è seduto, si è rialzato, si è seduto di nuovo, si è alzato di nuovo, si è aggrappato alla maniglia più alta e ha iniziato a cantare Tu scendi dalle stelle Tu scendi dalle stelle…

Cantiamo

Cantiamo. Sostanzialmente, quando cantiamo, cantiamo noi stessi, e talvolta non lo sappiamo.  

L’ultima inquadratura prima dei titoli di coda

L’ultima inquadratura prima dei titoli di coda. Questa mattina mi sono alzato che eran già le cinque, cinque e qualcosa. Sono uscito che eran già le sei, sei e qualcosa. Pioveva. Veniva giù un’acquerugiola fresca. Son salito in macchina, ho fatto tre semafori rossi. Non c’era nessuno per strada, a parte me, ad aspettare che…