• Home
  • /
  • Tag Archives:  mani

Colmi d’amore e tenerezza

Colmi d’amore e tenerezza. Li ho visti salire sull’autobus, si tenevano per mano. Entrambi sui venticinque, lui con un grande tatuaggio sul collo e la testa rasata, lei stretta in un giubbotto di finta pelle e stivaletti rossi. Si sono seduti un paio di file davanti a me e hanno iniziato a parlare fitto, sottovoce,…

Punte di acredine

Punte di acredine. Ieri sono stato punto da una vespa, e a parte che essere punti da una vespa fa male, ho sentito proprio un dolore acuto e poi un prurito che ancora mi viene da grattarmi, e a parte che non c’era bisogno di venire subito alle mani e ai pungiglioni, potevamo chiarire la…

Punta quadrata

Punta quadrata. Ieri notte ho sognato un sogno a colori e in questo sogno ero un Papa emerito e indossavo degli splendidi stivali rossi a punta quadrata. Stringevo mani e impartivo benedizioni, andavo alla grande, nessun disagio particolare. A un certo punto mi è venuto incontro un gruppo di persone e tra loro c’era un…

Cose che ho pensato (quarantaquattro)

Cose che ho pensato (quarantaquattro). 221. Una volta ho pensato di chiedere a Arturo “Ma perché il tuo cane si chiama Marcel Proust?”. E Arturo mi ha risposto “Sì. Credo di saperlo”. Poi si è voltato, si è infilato le mani in tasca e se n’è andato stringendosi nella sua magrezza mite. Non mi ha…

Dieci minuti

Dieci minuti. – Dunque ha deciso? – gli chiede l’agente di viaggi. Raffaele fa un mezzo sorriso e per tutta risposta indica un depliant di foto poggiato sulla scrivania. L’agente di viaggi ne prende atto e inizia a digitare sulla tastiera del computer. Raffaele sembra noncurante, si volta e guarda la vetrina illuminata. Dieci minuti…

La consuetudine

La consuetudine. Raffaele ha aperto la finestra sul terrazzo e, col suo tipico modo di fare, ha scosso la testa. Poi si è infilato le mani in tasca, ha sollevato lo sguardo verso il cielo, più grigio del solito, e mi ha detto: – Vedi, a pensarci bene, ma proprio bene bene bene, se sto…