Irragionevole

Irragionevole.

L’altra sera non avevo voglia di fare a piedi le scale di casa e così ho chiamato l’ascensore. Ho schiacciato il pulsante, rosso e rotondo, e sono rimasto lì, davanti alla porta, in attesa che l’ascensore arrivasse. Sono rimasto lì per almeno due minuti, un tempo che a un certo punto mi è sembrato irragionevole. I minuti poi sono diventati tre, forse quattro. Mi stavo spazientendo. C’è qualcosa di strano, ho pensato. Allora ho provato a tirare la maniglia. La porta si è aperta: l’ascensore era lì. Era sempre stato lì, fin dal primo momento. Sono entrato e mi sono guardato allo specchio. Va bene, mi sono detto, va tutto molto bene. Quindi sono uscito e sono salito a piedi, un gradino alla volta.







2 Comments

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.