L’amore e le sue regole.

Ieri pomeriggio, pioveva e soffiava un vento fastidioso e fresco, mi pungeva la pelle sopra la barba, sono entrato in un bar e ho chiesto un caffè. Di lato al bancone, davanti alla vetrina delle paste, c’era un uomo sulla sessantina, in giacca e camicia scura, gli occhiali da sole. Guardava la vetrina e borbottava tra sé e sé. La cameriera, una ragazza con una matita tra i capelli a mo’ di fermaglio, mentre trafficava con la macchina del caffè gli ha detto “Che fa signor Tonio, parla da solo?”. Lui ha continuato a guardare la vetrina e ha detto “No, parlo con le paste”. “Ah”, gli ha detto la ragazza, “e che cosa dicono le paste?”. Lui ha atteso qualche secondo prima di rispondere, poi ha detto “Mi vogliono mangiare”. Lei ha fatto una smorfia e ha detto “E quindi?”. Lui con un dito si è tirato su gli occhiali e ha detto “E quindi ho voglia di far l’amore con quella brioche”.






Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail
Tagged with:
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

PageLines Framework

PageLines Framework

Rock The Web!

Rock The Web!

Set your Twitter account name in your settings to use the TwitterBar Section.