Qualcosa che non ero sicuro di

Qualcosa che non ero sicuro di.

Poco fa in cucina c’era una mela che mi guardava. Al che le ho detto: Cara mela, adesso ti mangio. Aveva una buccia così, un po’ malandata, perciò l’ho lavata. Sono rimasto un paio di minuti a lavare la mela sotto l’acqua corrente, poi mi sono detto: Mi sa che facevo prima a sbucciarla. Perciò l’ho sbucciata. E dopo averla sbucciata, la mela mi ha guardato e mi è sembrato che volesse dirmi qualcosa, e ho capito che forse mi voleva dire qualcosa che non ero sicuro di voler sentire, che secondo me mi stava prendendo per il culo.

 

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.