• Home
  • /
  • Tag Archives:  storie

Capitolo 2

Capitolo 2. La fidanzata di Beniamino si chiamava Lina, ma il suo vero nome era Adelina. Adelina portava i capelli lunghissimi, neri, sciolti. Aveva la bocca piccola, le orecchie a sventola e gli occhi grandi e scuri. Beniamino la prima cosa che ha pensato quando Adelina l’ha lasciato è stata: Ma perché? Non stiamo bene insieme?E…

Capitolo 1

Capitolo 1. Beniamino, all’autista, la prima cosa che gli ha chiesto è stata: ma tu lo sai dov’è il capolinea, eh, lo sai? L’autista gli ha fatto sì con la testa.Bene, gli ha detto Beniamino, è lì che devi portarmi. Al capolinea devi portarmi, ha detto un’altra volta. L’autista gli ha fatto nuovamente sì con…

Carteggi (24)

Carteggi (24). Ciao, sono le undici e undici. Buffo, no? Alle dodici e dodici scriverò Sono le dodici e dodici. E così via, finché non mi stancherò di scrivere. L’altra sera sono rimasto a ruminare per un bel po’ sopra la tua ultima lettera. Nel rovescio del terzo foglio ho scoperto una macchia di unto,…

L’alfabeto di Marcel Proust

L’alfabeto di Marcel Proust. Mi ricordo la sera, più o meno era l’ora di cena, in cui Ottavia si è svegliata e ha iniziato a urlare. Nessuno però ci ha fatto caso. Le capitava di tanto in tanto, di mettersi a urlare all’improvviso, forse per via di un problema all’orecchio che si trascinava da mesi….

La pressione

La pressione. I due, sulla quarantina, sono appena saliti sull’1 alla fermata di via Roma. Indossano giubbotti pesanti su pance molto prominenti. Uno dei due estrae il telefono, schiaccia un tasto e parte un messaggio in vivavoce a tutto volume. Il timbro è maschile, l’accento marcato.– E inza’, bruttu caghineri, la pressione come va? Dai…

Ogni luogo ha la sua voce

Ogni luogo ha la sua voce. Storie in Trasformazione annuncia che il 30 novembre alle 18.30, nel foyer del Teatro Massimo di Cagliari, sarà presentato il volume “Ogni luogo ha la sua voce”, edito da Palabanda Edizioni. “Ogni luogo ha la sua voce” è una antologia di racconti apparsi nel sito “Il risveglio della Sardegna”,…

Non solo di lei

Non solo di lei. Enrico la guarda. Lei sembra pensierosa, allunga il passo. È già da un po’ che camminano in silenzio, nessuno dei due sa dove siano diretti. È come se seguissero una linea morbida, priva di attriti. Si infilano in una viuzza in discesa, attraversano uno strano intreccio di vecchie case a due…

Una tazza di tè

Una tazza di tè. Nives è seduta sul divano. Ha i capelli raccolti in una coda alta e si accarezza il vestito acquamarina. Goffredo è in piedi, sorseggia del tè verde e la guarda con espressione neutra. – Mi faccio sempre le domande sbagliate – dice lei.– E le risposte? Come sono le risposte? –…

Giorno 24

Giorno 24. La sera del 15 febbraio del 1990 faceva freddo. Sei gradi, non uno di più, non uno di meno. I termosifoni erano già spenti e non c’era più nessuno nell’ufficio, a parte te. Ti sei avvicinato alla finestra e hai guardato verso l’orizzonte. Ti sei soffermato sulle sagome delle navi in rada, sui…

Giorno 2

Giorno 2. Il giorno 2 potrebbe non essere il giorno 2. Anzi, potrebbe essere il giorno 3. Nel caso, occorrerebbe retrodatare o postdatare tutti gli avvenimenti. Pertanto, se oggi è il giorno 2, ieri era il giorno 1, ammesso che proprio ieri non fosse il giorno 2. Risulta evidente, per altro, che se ieri era…

123